Coppia uccisa a fucilate nel Catanzarese

Dopo aver affiancato l'auto su cui viaggiavano, a Chiaravalle, Giuliano Cortese e la sua compagna ucraina i killer hanno aperto il fuoco. La donna è morta all'istante. L'uomo, un pregiudicato, è deceduto  all'ospedale. Aveva precedenti per estorsione, droga e traffico di armi 

Catanzaro - Prima hanno affiancato l'auto poi, dopo aver tirato fuori il fucile dal finestrino, hanno esploso una scarica di colpi portando a segno il loro disegno criminale uccidendo due persone. Un agguato in piena regola a Chiaravalle, in provincia di Catanzaro. Le vittime sono l'ucraina Inna Abramovia, 35 anni, e il suo compagno Giuliano Cortese, 48 anni, pregiudicato. L’agguato è avvenuto mentre la coppia era a bordo di un’automobile di proprietà dell’uomo. La donna è morta all’istante. Cortese è stato ricoverato nell’ospedale di Chiaravalle Centrale, dov'è morto poco dopo.

Auto affiancata, poi gli spari Secondo una prima ricostruzione i killer hanno affiancato l’auto sulla quale si trovavano Cortese e la convivente straniera e hanno fatto fuoco con un fucile. La donna è morta immediatamente mentre il compagno ha cessato di vivere poco dopo in ospedale. I carabinieri stanno indagando a tutto campo. Una prima pista seguita dagli inquirenti ritiene che il duplice omicidio possa essere maturato negli ambienti criminali della zona, essendo Cortese noto alle forze dell’ordine per diversi reati tra cui estorsione, droga e armi.