Coppola denunciato da Unicredit: appropriazione indebita

Ancora guai giudiziari per l'immobiliarista agli arresti domiciliari dal 28 giugno scorso. La denuncia riguarda a
alcuni finanziamenti erogati tra il 2003 e il 2004 dalla banca

Roma - Ancora guai giudiziari per Danilo Coppola, agli arresti domiciliari dal 28 giugno scorso. Una denuncia per appropriazione indebita a suo carico è stata presentata alla procura di Roma da Unicredit in relazione ad alcuni finanziamenti erogati tra il 2003 e il 2004 dalla banca a società riconducibili all’immobiliarista. La denuncia è finita nel più ampio fascicolo, che chiama in causa una trentina di persone indagate a vario titolo per associazione per delinquere, falso, bancarotta fraudolenta e appropriazione indebita, da tempo aperto dai pm Giuseppe Cascini e Rodolfo Sabelli in relazione a una serie di operazioni societari ritenute illecite.