La corazzata di Gasperini dà spettacolo con l’Udinese

(...) qualche fallo di troppo, emozioni col contagocce. Eduardo si oppone bene a Totò Di Natale, Sculli sfiora il gol al 23', ma Handanovic si salva di mestiere. Meglio l'Udinese nella ripresa. Senza Toni il Genoa non punge fino al 35 quando Mesto indovina un gol straordinario. Mercato sempre caldo. Dopo la partenza di Bocchetti, Fabrizio Preziosi promette altri colpi: «Stiamo cercando un'alternativa a Bocchetti e nei prossimi giorni faremo qualcosa». Il nome buono potrebbe quello essere di Andrea Mantovani del Chievo. Sculli? «Con l'Inter non ci sono più contatti. Noi siamo felici di tenercelo», dice Preziosi junior.
EDUARDO 7 Il primo esame d'italiano è andato bene. Ottimi riflessi su Di Natale al 12' e su Domizzi al 41'. Preciso nelle uscite e sicuro tra i pali.
ROSSI 6,5 Il solito tuttofare. Chico non c'è? Il capitano parte in difesa per arginare Di Natale che svaria dalle sue parti.
RANOCCHIA 8 Torna in campo per la prima volta in una gara ufficiale sette mesi dopo l'infortunio al ginocchio. Si mostra sempre sicuro e autoritario. Provvidenziale al 33 del pt quando chiude su Di Natale. La classe non è acqua.
DAINELLI 7 Al centro della difesa si trova a suo agio. Fa arrabbiare il pubblico di casa per una brutta entrata a metà campo. Rimedia alle situazioni più scabrose con l'esperienza. Suo l'assist a Mesto.
RAFINHA 6,5 Quando parte palla al piede è uno spettacolo. I compagni però lo cercano poco.
MILANETTO 6 Figurarsi se Gasperini rinuncia al suo metronomo di centrocampo. Sgomita con Asamoah e fa girare bene la palla.
VELOSO 5 Mister 14 milioni (tanto lo ha pagato il Genoa) era l'uomo più atteso. Gioca a sprazzi, la forma non c'è ancora. ZUCULINI 6,5 dal 12 s.t. Meglio del suo compagno più celebre
CRISCITO 6,5 Gasperini lo lancia dall'inizio sebbene venga da un brutto infortunio. Mimmo ripaga la fiducia del tecnico e fa il pendolo tra difesa e centrocampo.
SCULLI 6 Sfiora il gol dopo 23 minuti, ma Handanovic si salva con l'aiuto di Inler. Quando Toni esce, gli tocca fare l'ariete e non è il suo mestiere. Si becca un giallo per un fallo cattivello su Sanchez.
TONI 6 Finché resta in campo, tiene alta la squadra. La sua partita finisce troppo presto. Al 38' esce per un risentimento muscolare alla coscia sinistra. Gasp lo cambia con Palladino (6)
PALACIO 5 Chi lo ha visto? Dal 26 s.t. MESTO 7 Fa un gran gol in rovesciata.
GASPERINI 7 Era curioso di scoprire pregi e difetti della squadra. Adesso avrà le idee più chiare.