Il cordoglio del Cav:"Immagini in tv terribilima si è costruito troppo"

Berlusconi esprime il suo dolore per la sciagura che ha colpito ieri Genova. "Un dramma assistere a quelle scene". Ma accusa: "si è costruito dove non era lecito farlo"

Il giorno dopo l'alluvione che ha spazzato le vie genovesi, invadendo di acqua e fango il capoluogo ligure, anche il Cav parla della situazione, commentando le immagini trasmesse ieri da tutte le televisioni. "Terribile assistere impotenti alla televisione al dramma di Genova", commenta Silvio Berlusconi, "ma le parole servono a poco". E al commento aggiunge anche un'accusa e fa presente che a Genova "si è costruito là dove non si doveva costruire", selvaggiamente e senza regole. Proprio gli abusi dal punto di vista edilizio, la spregiudicatezza nell'edificare sono elementi che vanno eliminati se si vuole scongiurare il rischio che un avvenimento del genere "possa ripetersi in futuro". "Vediamo se ci sarà modo di intervenire per evitare questo rischio e quali interventi si possano mettere in campo", conclude nella nota il Presidente del Consiglio.

E mentre il Cav denuncia ma soprattutto esprime la sua vicinanza a Genova e ai genovesi, tornano a farsi sentire le critiche contro l'amministrazione locale da parte dei cittadini, che chiedono a gran voce le dimissioni del sindaco Marta Vincenzi, che però alla stampa ribadisce: "Io non ho colpa" e ripete che tutto il possibile per scongiurare un evento simile, compresi allarmi e monitoraggio, era stato fatto, ma non era possibile prevedere che la portata del Fereggiano passasse da 1 a 4 metri nel giro di un'ora.