Corea del Nord contro gli Usa: riparte il nucleare

Già naufragato il negoziato tra Usa e Pyongyang per lo smantellamente del programma nucleare. Il regime comunista accusa Washington di &quot;aver violato gli accordi sottoscritti&quot;. Si sta pensando alla ricostruzione del reattore di Yongbyon (<em>nella foto</em>. Washington: &quot;Passo indietro&quot;

Pyongyang - La Corea del Nord sospende il piano di abbandono dei programmi nucleari, accusando gli Stati Uniti di aver "violato gli accordi sottoscritti". Lo annuncia l’agenzia di stampa di Pyongyang, la Kcna, aggiungendo che il regime comunista "sta riconsiderando il ripristino dell’impianto di Yongbyon" la cui torre di raffreddamento è stata distrutta alcune settimane fa.

Washington condanna Gli Stati Uniti hanno accusato la Corea del Nord di aver fatto un "passo indietro" negli impegni assunti per lo smantellamento del suo programma nucleare. Per la Casa Bianca la Nord Corea "deve" onorare l’impegno preso per lo smantellamento del suo programma nucleare e solo allora gli Stati Uniti toglieranno il Paese dalla lista nera dei Paesi accusati di dare sostegno al terrorismo. Lo ha detto oggi al ranch di Crawford, in Texas, il portavoce della Casa Bianca, Tony Fratto. "Noi ci rendiamo conto che lo smantellamento delle attività nucleari è stato temporaneamente sospeso e che la Corea del Nord ha correlato la ripresa delle attività di smantellamento alla sua cancellazione dalla lista come Paese sponsor del terrorismo. Noi abbiamo informato la Corea del Nord che procederemo a toglierla dalla lista quando avrà adempiuto al suo impegno circa la possibilità di una verifica" del suo programma di smantellamento.

Negoziati falliti Gli Stati Uniti e la Corea del Nord non sono riusciti a superare lo stallo del negoziato che riguarda le misure destinate a verificare l’abbandono da parte di Pyongyang del suo programma nucleare nel corso delle discussioni bilaterali del week end. Lo si è appreso da fonte ufficiale americana. Gli incontro tra Sung Kim, responsabile per gli affari coreano del dipartimento di Stato americano, e il suo omologo nord coreano si iscrivevano nella fase negoziale iniziata tre settimane fa a Pechino. La fonte ha precisato che malgrado non siano stati fatti passi avanti ci saranno altre discussioni nel prossimo futuro.