Corona ospite non gradito La Basilicata non lo vuole

A Venosa il consiglio comunale vota all'unanimità un ordine del giorno per vietare al fotografo di partecipare alla Notte Bianca del 28 agosto. Gli organizzatori: "Non è possibile tornare indietro. E' tutto organizzato". Ma i giovani venosini raccolgono firme contro l'arrivo del paparazzo

Potenza - S'è scomodato persino il consiglio comunale. Con tanto di votazione, previa discussione, su un ordine del giorno. Poi a Venosa hanno approvato all’unanimità il documento con il quale si definisce "inopportuna" la partecipazione di Fabrizio Corona alla "Notte bianca", organizzata dalla Pro Loco della città lucana per il 28 agosto, quando il fotografo dei vip dovrebbe ritornare per la prima volta in Basilicata per assistere alla finalissima regionale di Miss Italia. Nelle settimane scorse, un gruppo di studenti venosini aveva avviato una raccolta firme contro l’arrivo del fotografo dei vip che, nell’ambito dell’inchiesta cosiddetta Vallettopoli fu arrestato lo scorso 12 marzo.

Trascorsi dietro le sbarre Nel carcere di Potenza - città che dista 66 chilometri da Venosa e dalla quale sono partite le indagini coordinate dal pm Henry John Woodcock - Corona ha trascorso 33 giorni. Le firme raccolte sono state quasi 3mila (2.727, hanno evidenziato i promotori del manifesto "La cultura contro la volgarita") e, alla fine, il Consiglio comunale ha espresso un "parere contrario" all’arrivo di Corona.

Replica stizzita Ma il presidente della Pro Loco, Michele Duino, ha ribadito che "non è possibile tornare indietro. Nella notte tra il 28 e il 29 agosto - ha detto - intorno alle ore 1,30, Corona salirà sul palco di piazza Castello e risponderà alle domande dei giornalisti: abbiamo comunque già concordato che non vi saranno riferimenti ai giudici potentini e alla loro inchiesta". "L’ordine del giorno parla chiaro - ha ribattuto l’assessore comunale al Turismo, Roberto Preite - noi vogliamo la tranquillità di tutti i nostri concittadini e quindi stiamo valutando se intraprendere altre azioni per far sì che il signor Corona non partecipi alla Notte Bianca".