Corona «pericolo morale» Non potrà uscire di notte

«Fabrizio Corona (nella foto) è una persona pericolosa per la sicurezza e per la pubblica moralità». Con queste parole i giudici di Milano hanno disposto la sorveglianza speciale per l’ex agente dei paparazzi, obbligandolo dunque per un anno e mezzo a chiedere il permesso alla polizia per uscire di casa. Corona, in ogni caso, non potrà lasciare la propria abitazione dalle 21 alle 7. Inoltre, scrivono i giudici, «dovrà lavorare con regolarità e vivere onestamente». Per Corona, che ha già riportato diverse condanne tra cui quella definitiva per i presunti foto-ricatti, la Procura aveva chiesto anche l’obbligo di soggiorno che il collegio ha ritenuto però inutile applicare, anche per consentire a Corona di continuare a svolgere attività lavorativa. Arrivato il «conto» delle condanne definitive (un totale di 2 anni e 8 mesi circa, che sta dunque sotto i 3 anni e che non deve essere quindi scontata in carcere), Corona ha chiesto l’affidamento in prova ai servizi sociali.