Corona a processo: dirò tutto sui vip

L’agente fotografico Fabrizio Corona e il suo ex braccio destro Marco Bonato sono stati rinviati a giudizio nell’ambito dell’inchiesta su un presunto giro di estorsioni ai danni di celebrità, mentre l’impresario Lele Mora è stato prosciolto per non aver commesso il fatto. Lo hanno riferito fonti giudiziarie. «Grazie al processo farò un sacco di soldi, perché in Italia un processo ti dà visibilità», ha commentato Corona, unico dei tre presente nell’aula bunker del carcere di San Vittore dove si è svolta l’udienza preliminare davanti al gup Enrico Manzi. «Ci sarà una passerella di vip, voglio vedere tutti i personaggi dello spettacolo che mi hanno infamato, devono tremare perché dirò quelle cose che finora ho nascosto, e molti finiranno indagati per falsa testimonianza».