Corona: "Se mi condannano? Io scapperò in Sud America"

"Non mi pento di nulla e credo che il processo finirà bene. Ma se mi condannano scappo in Brasile" dice il fotografo dei vip

Milano - Pronto alla fuga. "Non mi pento di nulla, non chiedo scusa a nessuno. E credo che il processo non finirà bene. Finirà molto bene. Ma se mi condannano scappo in Brasile. Perdere Belen sarebbe una perdita immensa. Lei e Carlos sono gli unici sorrisi in una vita fatta di m… e di lavoro". In un’intervista al settimanale "Oggi", in edicola da domani, Fabrizio Corona annuncia la sua intenzione di non rispettare le conseguenze penali di un'eventuale condanna (al processo in primo grado, in corso a Milano, il pm ha chiesto 7 anni e 2 mesi di reclusione).

Nel cast di 007
A "Oggi", Corona confida anche quella che per lui è più che una speranza: entrare nel cast del prossimo film di 007: "I produttori mi hanno visto in Videocracy (il documentario di Erik Gandini sulle miserie della Tv italiana, ndr) ho fatto una grande impressione, dicono che sono un attore nato. Mi hanno spedito la sceneggiatura e un coach con cui mi alleno due ore al giorno. Siamo agli ultimi provini, ce la farò. Interpreterò uno dei cattivi. È una parte vera, con tante "pose", mica le comparsate che hanno fatto la Cucinotta e la Murino". E alla domanda se ha già provato a piazzare Belen come Bond Girl, Corona risponde: "La porto a tutte le cene coi produttori: non possono non rimanerne colpiti. Però la carriera se la sta fabbricando da sola. E benone, direi". Poi punzecchia l’ex della sua fidanzata: "In settimana firmo e divento presidente della Sangiustese, squadra marchigiani di C2, i tifosi sono già in delirio. E sa quale sarà il mio primo colpo di mercato? Compro Borriello".