Corpi, reliquie e crocefissi viaggio nella Milano sacra

Dal molare di San Cristoforo alla croce miracolosa di Santa Prassede a San Marco, la città è disseminata di oggetti e resti dei santi

I corpi di santi e beati sono reliquie primarie. Sant’Ambrogio, patrono cittadino, è custodito nella cripta della chiesa a lui dedicata accanto ai corpi di San Gervasio e Protasio; il corpo di San Carlo Borromeo giace nel Duomo; quello di San Pietro da Verona in Sant’Eustorgio e le spoglie di San Saturnino, patrono di Cagliari, sarebbero conservate nella chiesa di San Vittore al Corpo. In San Carlo al Corso si conserva invece il corpo del beato Giovannangelo Porro Lambertenghi. La reliquia è esposta in una teca di cristallo ed è ritenuta miracolosamente incorrotta.