Corporate, gran finale in terra di Spagna

Lo scorso 27 Ottobre – rigorosamente di venerdì, come da tradizione - sul percorso del Golf Girona in Spagna si è conclusa l’edizione italiana 2006 del World Corporate Golf Challenge. Vincitore assoluto la squadra Lt Elettroerosioni Stampi, capitanata da Luigi Fogliata e composta da Franco Bonomini, Nirvana Corsi Rocchi e Gianpaolo Zagni che con 86 colpi si è aggiudicata la classifica del netto. Prima squadra lordo, un altro team affezionato al Corporate, Effegi Sistemi Idrodinamici (Niccolò de Lucis, Davide Agnellini, Giulio Perani, Francesco Graziani) con 76.
Seconda squadra classificata, sempre con 86, Cbc di Colombo Brugnoni & C. con i giocatori Carlo e Sabrina Colombo Brugnoni, Manuela Polli e Flavio Carozza. Terza squadra classificata, la Mantova Diesel, vincitrice dell’edizione 2005, con Sergio Pancera, Massimo Nobis, Lorenzo Sartori e Marco Carlo Balzanelli con 85 netto.
La gara ha rappresentato il culmine di un’esperienza nuova e divertente: quella di giocare a golf seguendo l’itinerario della nave Sinfonia della Msc Crociere, in navigazione sul Mediterraneo.
Tutto era iniziato domenica 22 ottobre al porto di Genova. I 120 ospiti - giocatori e accompagnatori – prendendo possesso delle cabine avevano trovato un piacevole benvenuto: per le signore una shopper Collistar ricca di prodotti di bellezza. Per i signori, un beauty di prodotti linea uomo. Per le signore non giocatrici una T-shirt a manica lunga Ra Fly disegnata dalla stilista Rosanna Ansaloni; solo per i finalisti, invece, la polo Chervò nei nuovi colori e nell’apprezzato tessuto Dry Matic. Nel tardo pomeriggio la partenza per Napoli, dove i più «irriducibili», nonostante il poco tempo a disposizione, hanno fatto tappa al golf di Castelvolturno per le prime 18 buche della settimana. Poi, rotta per Palermo.
Molti hanno approfittato della giornata a disposizione per visitare la città spingendosi sino alla spiaggia di Mondello o a Monreale, per la visita ai famosi mosaici. A bordo, la prima delle due serate di gala, mentre la nave riprendeva il mare.
Finalmente, con l’arrivo a Palma de Mallorca, si è iniziato a giocare! Al Real Golf de Bendinat e al Golf de Andraxt i giocatori sono stati accompagnati con bus riservati, tee time prenotati e organizzazione accorta per consentire a tutti di giocare. La serata è trascorsa tranquillamente; le squadre si sono ritirate presto nelle proprie cabine per prepararsi al gran giorno della Finale.
La mattina del 27 ottobre la nave è approdata al porto di Barcellona. Lo staff di bordo ha accordato al gruppo la priorità assoluta di sbarco per salire sui bus e partire immediatamente alla volta del campo da golf.
Ad attendere i finalisti, sul green della Girona, lo staff locale e Paolo Besagno - del Golf di Bergamo l’Albenza - che già dal giorno prima aveva predisposto e preparato ogni cosa. Alle 10.30 la presentazione delle squadre in club house, la consegna dello score con la segnalazione della buca di partenza, le regole locali e un kit di ristoro con acqua e frutta. I giocatori sono stati accompagnati alle buche e alle 11 in punto è scoccata l’ora della finalissima e della gara Amici BankAmericard, riservata agli accompagnatori giocatori.
Il campo, bellissimo e molto tecnico, ha impegnato i finalisti che in poco più di cinque ore hanno giocato le 18 buche, i tempi di rientro al porto e la necessità di rispettare l’orario di partenza della nave hanno costretto giocatori e organizzazione a un tour de force. Tutto è andato splendidamente e poco dopo la mezzanotte, presso il desk presidiato dai finalisti, Paolo Besagno, salito a bordo per l’ultimo tratto di crociera, ha esposto i risultati in attesa della premiazione prevista per la sera successiva.
L’ultimo porto prima del rientro a Genova, quello di Marsiglia, ha riservato ai golfisti un’altra occasione per vivere la loro passione su due campi spettacolari quali il Pont Royal e il Sainte Baume.