Il Corporate ritrova un «posto al sole»

Questa volta il “Torneo del venerdì” – come gli appassionati chiamano il Corporate – ha voluto giocare d’anticipo! Le gare di Margara (a due passi da Maranello) e Modena sono infatti andate in scena di giovedì, lo scorso 15 maggio. 62 le squadre scese sul green per un totale di 248 giocatori; numeri considerevoli trattandosi di una gara infrasettimanale.
Il tempo, dopo il sole della settimana precedente, è tornato a giocare qualche scherzo. A Modena le nubi si sono sciolte in brevi rovesci che, tuttavia, non hanno condizionato il gioco; a Margara il forte vento del pomeriggio ha invece reso particolarmente ostico il percorso. Se a Margara dominate è stata la presenza dei team piemontesi, che costituiscono forse la compagine più numerosa degli iscritti al Torneo, a Modena, percorso posizionato in un vero e proprio crocevia di autostrade, sono giunti giocatori da mezza Italia: dal Veneto, e in particolare da Verona, dall’Emilia Romagna, dall’Umbria e dalla Toscana. Nonostante le bizze del tempo, a Margara si sono visti punteggi esaltanti, come il 92 netto di Reale Mutua, l’87 della seconda squadra classifica (C.D.M. Servizio Grafico) e l’85 della terza (Modecor). 70 colpi sono valsi il lordo a Global Quality & Services.
Al di sopra della “norma” anche i risultati di Modena, dove il gradino più alto del podio è stato appannaggio di una squadra di casa, Gabriella Ghini, con 82 netto che ha sopravanzato di un colpo Rabo ed SCF. Primo lordo – con 68 colpi – U.S. Polo Association.