Corporate, il tempo non ferma lo spettacolo

Fin dal suo esordio il Corporate si era guadagnato il titolo di “torneo del venerdì”, appuntamento clou per gli appassionati, riservato alle aziende, che anticipava il week end golfistico vero e proprio. Quest’anno – suo malgrado – è diventato anche il “Challenge inzuppato”. Le gare disputate col sereno sono state l’eccezione, mentre il mal tempo ha messo a dura prova la maggior parte delle tappe. E questo anche a primavera inoltrata.
Così è stato anche per la gara di Des Iles Borromees, disputata lo scorso 5 giugno. L’impegnativo percorso in quel di Verbania non è stato graziato dal maltempo che, tuttavia, non ha condizionato il bel gioco. Sembra che ormai quasi tutte le squadre del Corporate abbiano fatto l’abitudine a un clima all’inglese e che la pioggia - debole o intensa - non sia più un ostacolo.
Infatti, nonostante a Des Iles, il maltempo abbia accompagnato i giocatori dal tee della buca 1 al green della 18, ben 32 squadre si sono presentate stoicamente sul circuito e hanno ultimato regolarmente la loro prova.
I risultati della classifica dimostrano, per altro, che quando un campo tiene bene la pioggia, la giocabilità del percorso non compromette la possibilità di ottenere risultati di tutto rispetto. Così si è visto un buon 81 netto di Gallo Abbigliamento e di First Hotel Malpensa; e un altrettanto positivo 74 lordo di Global Quality & Services.
La gara, prevista a La Montecchia nello stesso giorno, è stata invece interrotta e annullata per maltempo ed è stata recuperata solo mercoledì 18 giugno, giornata finalmente baciata da sole. Il percorso padovano, affezionato al Corporate e che ospita il Torneo da numerose stagioni, ha concesso doppie partenze dalle 10.30 del mattino per i team provenienti da tutto il triveneto, dalle province di Brescia, Trento, Modena e Bologna. La gara si è svolta senza intoppi, con risultati in tempo reale e cerimonia di premiazione alla quale hanno partecipato tutti i premiati.
Di assoluto rilievo i risultati della giornata, a cominciare dal 90 netto di Marmi e Graniti Verona, seguita dall’86 di Fmc Group e dall’84 di Printer Handles, tutte squadre non qualificate fino alla gara di Montecchia. Sul lordo, invece, si riconferma la veneziana Ville Lido Montin che, avendo già ottenuto la qualificazione, ha ritirato il premio e ceduto il pass per le semifinali alla seconda squadra lordo, la Ceam Cavi Speciali, unico team di sole donne. Giorgio Gorin si è aggiudicato la sacca ad estrazione, mentre Cristian Marchesini (Fmc Group) ha vinto con 248 metri il driving contest alla buca 9: un soggiorno messo in palio da Hotel Dei Mellini Roma.