Corporate, il Torneo è al «giro di boa»

Passata la breve pausa pasquale il Corporate Golf Challenge è tornato a proporre un’agenda quanto mai ricca di appuntamenti. Ben cinque le gare disputate in soli nove giorni, da Firenze a Cuneo passando per Venezia, Treviso, Milano. Un tour de force che ha portato il Torneo praticamente al giro di boa delle prove di qualifica.
Partenza lo scorso 16 aprile, con due tappe che già da qualche stagione viaggiano a braccetto: Poggio dei Medici in provincia di Firenze e il Golf Venezia all’isola del Lido. In entrambi i casi la buona cucina, la notevole offerta alberghiera, la bellezza dei percorsi, hanno attirato team da ogni regione e provincia. Squadre venete hanno trascorso piacevoli giornate tra le dolci colline del Mugello, insieme a giocatori provenienti da tutta la Toscana, dall’Emilia Romagna e dal Lazio. Team modenesi, toscani e lombardi, invece, sono stati catturati dal fascino indiscusso e dalla storia del golf di Venezia.
Superato ogni possibile timore reverenziale, i giocatori – abituati a misurarsi sui più impegnativi percorsi italiani – sono comunque riusciti a esprimersi al massimo.
Non sono così mancati risultati davvero “pesanti” sotto il profilo agonistico. Us Polo (R. Macii, S. Ginetti, M. Sborgi, M. Capecchi) con 87 netto e 77 lordo ha primeggiato in entrambe le classifiche. Vittorioso sul netto ha così ceduto il gradino più ambito del lordo al team Joe Rivetto (M. Tanfi, E. Senigagliesi, A. Fusco, S. Giuliani) con un eccellente 74.
Di assoluto rilievo sono anche i punteggi del secondo netto, Resina Everlast (U. Bolognesi, E. Vannucci, G. D’amato, C. Forcellini) con 87 colpi e del terzo classificato, Kettmeir (A. Stefanato, M. Dario, R. Haymar, P. Frasarin) a un punto di distanza.
La “notizia del giorno” giunge comunque dal Lido. In quel di Venezia il 93 netto di Hotel Suit Inn (A. Dusi, A. Toninel, A. Borio, M. Stoica) ha infatti staccato di ben 10 lunghezze il secondo netto, Mondini Cavi (M. Madrigali, M. Dal Cin, A. Tenan, P. Remonato) e il terzo Z. S. Machine Tools (O. P. Zanotti, G. Bertolazzi, A. Ferrini, L. Bossini). Prima squadra lordo Ville lido Montin (R. Giammanco, G. Valdo, E. Modenese, A. Casonato) con 66.
Ad arricchire ulteriormente le due giornate di gara, l’estrazione di una settimana soggiorno per 4 persone a La Estancia Golf Resort. L’ambito premio è stato vinto da Z. S. Machine Tools a Venezia e da Barton a Poggio dei Medici.
La cinquina di gare si è poi conclusa sul percorso di Cherasco in provincia di Cuneo, new entry per la stagione 2009 nel circuito Corporate. Un green tecnicamente impegnativo e dalla cornice unica, che rimanda dalle Alpi ancora innevata e dal Monviso alle Langhe. Per le squadre della zona è stata una conquista l’aver candidato Cherasco per una tappa del circuito delle aziende; per i giocatori alla loro prima volta sul percorso in provincia di Cuneo una piacevole scoperta (anche sotto il profilo della ristorazione). La giornata fredda, decisamente autunnale, ha però suggerito, per l’anno venturo, di posizionare più avanti nella stagione questo appuntamento.
Vince la torinese Axa Agenzia Motta (F. Motta, A. Rossi, A. Chiola, M. Maccioni) con 85 netto davanti a Studio Iniziativa (M. Genesio, P. Celadon, G. Grassidonio, G. Bonamigo) e Auricchio (A. Auricchio, E. Bassini, M. Locatelli, G. Poli). Primo lordo Kuche Cucine (E. Sobrero, E. G. Guglielmetti, G. Antonietti, A. Barra). Il Nearest to the Pin messo in palio da Hotel dei Mellini Roma se lo è aggiudicato Barbara Paglieri di Paglieri Profumi.