Corre in Borsa per la possibile maxicedola

Seduta borsistica da incorniciare quella di ieri per Unipol: il titolo è stato il migliore dell’indice S&PMib, chiudendo con un +2,99%, a 2,44 euro. A pesare è stato un report di Deutsche Bank: il broker ne suggerisce l’acquisto e fissa l’obiettivo di prezzo a 3,2 euro. Ma soprattutto il titolo (che peraltro negli ultimi tre mesi ha perso il 16%) è stato spinto dalle dichiarazioni rese mercoledì dal presidente Pierluigi Stefanini: smentita l’esistenza di contatti con Bpm per un’integrazione, Stefanini ha aggiunto che entro fine anno, in caso non dovessero presentarsi occasioni di acquisto, la compagnia deciderà come impiegare il capitale in eccesso, circa 1,8 miliardi. E su una cedola straordinario o su un buy back in arrivo sembra aver puntato il mercato.