Correggio a Roma ha fatto registrare il pieno di visitatori alla Galleria Borghese

Grandi numeri anche per la terza rassegna del ciclo Dieci Grandi Mostre, il programma promosso dalla Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Romano e organizzato da MondoMostre che dal 2006 propone alla Galleria Borghese una mostra monografica all’anno fino al 2015. Dal 22 maggio al 14 settembre, infatti, Correggio e l'antico può vantare il ragguardevole risultato di 165.150 visitatori, con un incremento del 25% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Dopo Raffaello e Antonio Canova, anche Correggio festeggia alla Galleria Borghese un largo successo di pubblico e di critica. «La cosa più importante - sostiene la direttrice della Galleria Borghese e curatrice della mostra Anna Coliva - è stato il raggiungimento dello scopo critico scegliendo come sede Roma: fare percepire a un pubblico vasto Correggio come uno dei grandi protagonisti del Rinascimento, assieme a Raffaello e Michelangelo. La stessa mostra ora andrà a Parma. Alla sua patria culturale toccherà il compito di trasferire l’artista, dalla dimensione universalistica del contesto romano agli intrecci con le sue radici.