Le correnti africane regalano un’afa record

Sergio Del Ponte

Venerdì 17 giugno è scoppiato il grande caldo estivo, a tre giorni dall’inizio dell’estate astronomica: alle ore 8 del mattino c’erano già 25º. La causa? La persistenza di un’alta pressione barometrica formatasi sulla Spagna meridionale, accompagnata da correnti africane calde provenienti dall’Africa del Nord, e cioè dal Marocco.
Poche volte nel passato è stato raggiunto entro questo periodo un valore termico così alto: solamente nel 2003 e 2004 si raggiunsero i 33º il 16 giugno.
Seguendo l’evolversi della pressione barometrica che è in continua ascesa (il 17 sono stati registrati 1023 millibar pari a 770 millimetri) è probabile un ulteriore aumento della temperatura: il giorno 18 alle ore 8 il termometro segnava già 24º.
La pioggia continua ad essere scarsissima: dal primo al 17 giugno ne sono caduti in tutto 17 millimetri ed il Bisagno è quasi completamente asciutto.
Tutto l’insieme delle condizioni climatiche fa prevedere un quadro poco rassicurante circa una ripetizione del fatidico 2003 in cui l’estate fu veramente torrida.

Annunci

Altri articoli