Correnti tiepide sul coordinatore

Non piace alle correnti l’ipotesi di un coordinatore unico a capo di Alleanza nazionale. Tutto si chiarirà in sede di assemblea nazionale ma già ieri Ignazio La Russa, numero due del partito di via della Scrofa, ha smentito che «il presidente Fini voglia porre una sorta di questione fiducia su Altero Matteoli come coordinatore unico del partito». Lo stesso Matteoli, ministro dell’Ambiente, ha precisato la linea che terrà in vista del 2 luglio: «Bisogna vedere se l’idea sarà recepita dall’assemblea e soprattutto da Fini».