«Correrò 42 km al giorno per due mesi»

Enzo Caporaso, 48 anni, presidente di una ditta di prodotti per computer di Torino, ieri ha dato il via alla sua sfida. Entrare nel Guinness dei primati correndo 51 maratone (42 chilometri) in 51 giorni, superando l’americano Dean Karnazes. La prima è andata. Oggi si ricomincia con la seconda. Ma da domani, le cose cambiano, perché la vita di tutti i giorni non cede il passo allo sport. Caporaso infatti continuerà a lavorare: grazie alla vicinanza tra il suo ufficio e il parco Ruffini, dove tenta la prova su un percorso fatto apposta per lui, per 50 giorni si sveglierà alle 8. Colazione alle 8,30. Alle 9 in ufficio e pausa alle 11, per correre la maratona quotidiana. Poi il ritorno in ufficio, dopo un passaggio nel vicino centro di fisioterapia per rimettersi in forma dopo quasi 4 ore di sforzo. E ancora lavoro fino all’orario di chiusura. Il primo giorno è stato un successo, con un tempo di circa 3 ore e 55 minuti.