Corriere e spacciatore: preso pusher «fai-da-te»

Come un vero pony express, ogni sera partiva dalla sua abitazione a Prima Porta per effettuare il giro delle consegne di cocaina. Così un pusher romano di 43 anni è stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia Trionfale con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’uomo, a bordo della sua Lancia Y10, compiva le consegne seguendo un itinerario ben preciso che iniziava dal suo quartiere e proseguiva in gran parte della zona nord della capitale, «coprendo» diverse zone per consegnare le dosi ai tossicodipendenti. Il pusher faceva tutto da solo, come autista e spacciando materialmente le dosi senza però mai scendere dal veicolo. Stanotte lo spacciatore è stato intercettato da una pattuglia dei carabinieri che si è insospettita quando ha visto l’auto, con l’uomo a bordo, che faceva brevi fermate vicino ai clienti, abbassava il finestrino e dopo aver ricevuto una banconota arrotolata lanciava a sua volta qualcosa e poi ripartiva a gran velocità. I militari quindi hanno seguito la Y10 del 43enne fino a quando non si è fermato nuovamente in via della Giustiniana per effettuare una delle ultime consegne e in quel momento è stato bloccato. Sceso dall’auto il malfattore ha gettato a terra alcuni involucri sigillati contenenti droga. A seguito di una perquisizione del «pony» pusher, i carabinieri hanno rinvenuto mezzo chilo di cocaina purissima e 3mila euro in contanti.