«Corritore pensi al dopo primarie»

Due outsider delle primarie dell'Unione, chi per le elezioni politiche, chi per quelle comunali. Sono Ivan Scalfarotto e Davide Corritore, uno candidato per le primarie nazionali dell'Unione lo scorso 16 ottobre e l'altro candidato per quelle del 29 gennaio a Milano, che si sono incontrati in un locale di via Tortona in occasione della presentazione dell'associazione «Io partecipo» di cui Scalfarotto è presidente. «L'errore è quello di crearsi aspettative che non ci si può permettere - dice Scalfarotto -. Davide dovrà stare attento a questo: capire dove si collocherà dopo le primarie e cominciare sin d'ora a lavorare». «Siamo convinti che le idee che abbiamo portato avanti siano un'emergenza per il Paese - spiega ancora Scalfarotto -. Questa associazione sosterrà il mio programma: stato laico, diritti delle donne, pace e innovazione».