Corrono Adidas e Puma

La fase di instabilità dei mercati azionari è proseguita nelle due rive dell’Atlantico. A New York il flusso dei realizzi è stato conseguenza della pubblicazione del calo di fiducia dei consumatori, e della crisi del settore immobiliare. Unico polo di interesse la vendita della divisione Usa di DaimlerChrysler, con il titolo in crescita di oltre il 2% a New York e a Francoforte. Su quest’ultima piazza in crescita le blue chip dell’abbigliamento sportivo Puma (più 3,1%) e Adidas (più 3,8%). A Parigi si registra il crollo di Eurotunnel precipitata del 9% in apertura per ridurre poi le perdite al 6,82%. In ribasso i titoli del trasporto aereo. Quinto record consecutivo di Shanghai, che ha largamente superato lo choc del 26 febbraio, quando perse l’8,8 per cento.