Corrono gli energetici

Piazza Affari ha seguito il trend positivo delle Borse internazionali, ed è riuscita a strappare un rialzo dell’1% dell’indice S&P/Mib, con qualche frazione in meno per gli altri indici. Questa ripresina ha però permesso di ritoccare nuovi massimi storici: l’S&P/Mib è al vertice dal maggio 2001, mentre il Mibtel ha toccato quota 30.918, ai livelli del gennaio 2001. È proseguita l’altalena nei titoli bancari che ha visto rafforzare le quotazioni di Intesa, S.Paolo e Unicredit, mentre Capitalia, al centro di nuovi rumors, ha realizzato un progresso intorno all’1%. Non si interrompe il rally di Fiat (più 2,8%) che si avvicina a quota 15 euro, con riflessi positivi per le due holding di famiglia e anche per la Juventus. A dispetto del ripiegamento del prezzo del greggio sotto i 59 dollari il barile, il comparto oil vanta performance del 2,10% per Saipem, del 3,35% per Erg e del 3,50% per Saras. Sempre al centro dell’interesse del mercato i titoli del lusso: Luxottica, Marzotto e Valentino crescono intorno all’1% e Benetton di oltre il 4%. Nell’editoria balzano Monrif (più 7%) e Cairo Comm.(più 2%). Elica e Poltrona Frau hanno intanto già ricevuto offerte superiori al quantitativo delle Opv.