Corrono oro e rame

Oro in grande spolvero sui mercati europei. Il metallo giallo ha segnato il fixing a 473.20 dollari l'oncia, ma prima aveva raggiunto quota 478,50, il top dal gennaio 1988. La spinta arriva anche dall'incertezza politica in Germania che mina la credibilità dell'euro. In forte rialzo il rame, con i prezzi a tre mesi al nuovo record storico di 3.952 dollari per tonnellata. Continua a sgonfiarsi il greggio con il future del Wti ridimensionato nell'area dei 61 dollari al barile.