Corrono Renault e Peugeot

Il tema delle acquisizioni ha tenuto banco anche all’inizio della settimana a New York. L’interesse si è diretto a DaimlerChysler (più 1,7%) all’annuncio della cessione del ramo Usa a Cerberus, ma ha contagiato anche General Motors e Ford che hanno mostrato un andamento brillante. Quotazioni in oscillazione per i farmaceutici, con Johnson&Johnson in crescita dell’1,8%, mentre Mylan Labs è arrivato a guadagnare il 13,5%, in seguito all’acquisizione della tedesca Merck. Deboli le piazze europee, ove tuttavia hanno tenuto i titoli dell’auto, con Renault (più 2,5%) e Peugeot (più 1,1%) brillanti a Parigi. Crescono i tecnologici, dopo il balzo di Nokia (più 4,6%). In calo i minerari, con Rio Tinto in calo del 3,5% e Bhp Billiton del 2 per cento.