Corrono Saras e Tenaris

Le decisioni della Fed sui tassi in Usa e l’intervento della banca d’Inghilterra a favore degli istituti in difficoltà per i mutui, hanno ridato tono a Piazza Affari che ieri ha recuperato largamente la flessione della vigilia.
Gli indici hanno recuperato intorno all’1,6-1,8%, con scambi che hanno ricalcato i volumi della precedenti giornate. Da ritenere pertanto che si sia trattato di ricoperture piuttosto che una nuova fase di acquisti. In evidenza Fastweb che guadagna il 5,6%, alla ipotesi non confermata, di un destiling del titolo.
I nuovi record del greggio hanno spinto al rialzo Saipem (più 4,3%), Tenaris del 2,9% e Saras del 2,6%. Selettiva la ripresa delle banche, che ha visto favorite Unicredit (più 3,1%) e Montepaschi(più 2,1%); nelle costruzioni impennata di Beni stabili (più 3,5%). Trascurate nel complesso le blue chip.