Corsa all’ultima neve prima che il caldo la sciolga

La sfida al meteo è lanciata: da una parte ha nevicato molto lungo tutto l’inverno, ma dall’altra ormai fa caldo sulle Alpi e anche se in Lombardia si può ancora sciare, bisogna stare attenti. Ma guai riporre già gli attrezzi. Anzi, con la bella stagione arrivano anche alcuni degli appuntamenti particolarmente originali.
E se il giorno vi pare troppo caldo, potete sempre scegliere la notte. Domani infatti la luna non tramonterà sul Tonale: sulle nevi bresciane si festeggia la 15ª edizione del Lunarally, una gara per chi abbia buon fiato e ottime gambe. Si sale verso il cielo a salutare la luna infatti lungo gli 8.400 metri di sviluppo, con ben 811 metri di dislivello, che da valle Albiolo conducono a Cima Tonale. Di lì una dolce discesa fino alla capanna Bleis. La manifestazione quest'anno strizza l'occhio ai bambini, aderendo a un progetto di solidarietà che aiuta, devolvendo parte della quota di iscrizione, ai piccoli sherpa del Khumbu in Nepal. Le iscrizioni entro le 18 con partenza alle 19.30. Info in adamelloski.com o allo 0364.92097; iscrizione 25 euro.
Celerata Pasqua domenica 23, sette giorni dopo, domenica 30 marzo tutti a Santa Caterina Valfurva per sciare con Deborah Compagnoni. La sua associazione, Sciare Per la vita, organizza con l'aiuto di molti campioni dello sport, fra cui Pietro Vitalini, ex liberista azzurro, una gara a sostegno della Fondazione Tettamanti di Monza che si occupa di ricerca sulla leucemia infantile. La prova è a squadre e permette ai partecipanti di sentirsi parte di una squadra capitanata da un grande campione del presente o del passato dello sci o di un altro sport: molti i campioni attesi, da Antonio Rossi a Giorgio Rocca, da Juri Chechi a Gustavo Thoeni. Dopo la gara i campioni si sottoporranno alla dolce tortura di autografi e fotografie mentre da Riccione arriverà alla Sunny Valley, in valle dell'Alpe, una delegazione di cuochi per friggere pesce e cucinare polenta a quattro mani con gli ospiti valtellinesi. Info sciareperlavita.it, 0342.935544, 35 euro comprensivo di ski pass, pranzo e gadget.
Gli amanti del Telemark dovranno invece avere ancora un po' di pazienza e attendere fino ad aprile quando, dal 5 al 12, Livigno si trasformerà nella capitale del Free Heel, la sciata d'antan a tallone libero. Otto giorni di sciate, corsi di telemark, escursioni in freeride, serate culturali, gare in costume d'epoca, oltre all'attesa fiera dell'attrezzatura da telemark e al Telemark Film Festival, livignofreeheel.it.
In questo periodo sarà più conveniente anche alloggiare nel piccolo Tibet grazie a Skipass Free, la grande novità dell'inverno 2008 che azzera i costi del giornalieri per chi prenoti un soggiorno di un minimo di 4 notti negli hotel o un minimo di 7 notti negli appartamenti convenzionati, livigno.eu.