La corsa continua, ieri +7,7% in Borsa

Marzotto

Non si arresta la corsa delle Marzotto: anche ieri i titoli di Valdagno hanno segnato un progresso del 7,7% attestandosi al prezzo di riferimento di 4,3 euro. Il bilancio dal 6 luglio, giorno in cui le azioni dell’azienda hanno imboccato la strada del rialzo, è di un attivo pari al 95%. Tra scambi in crescendo. Ieri sono passate di mano ben 3,7 milioni di azioni corrispondenti al 5,4% del capitale ordinario. Non solo. Gli scambi sono stati esorbitanti anche sui titoli non convertibili (+9,88% a 3,43 euro) con oltre 407mila azioni rnc, pari al 16% del totale in circolazione. È chiaro che Piazza Affari è divenuto il terreno di scontro tra i diversi rami delle famiglie azioniste, ovvero quella dei Marzotto, dei Donà delle Rose e dell’amministratore delegato del gruppo, Antonio Favrin. Per ora l’unica certezza è che la Gencor della famiglia di Umberto Marzotto nell’ultimo mese ha raddoppiato la partecipazione nel gruppo, portandola al di sopra del 10%.