La corsa dei Babbi Natale è per la solidarietà

Per il Babbo Natale vero, quello che abita nei pressi di Rovaniemi, in Lapponia, bisognerà aspettare ancora alcuni giorni. Ma intanto un esercito di cloni del corpulento e gioviale signore con la barba bianca è pronto a riversarsi per le vie del centro che, domenica si tingeranno di rosso in occasione dell'ormai tradizionale corsa di Babbo Natale. L'anno scorso circa 1200 persone hanno aderito a quella che, oltre ad essere una grande festa è anche un'occasione benefica a favore dell'Associazione Ospedale dei Bambini Buzzi.
Babbi Natale vip, come Riccardo Fogli che parteciperà alla corsa o come i Fichi d'India che animeranno le premiazioni, Babbi Natale istituzionali, come l'assessore regionale Pier Gianni Prosperini che darà il via alle gare ma cederà poi il passo al collega del Comune Giovanni Terzi ma soprattutto moltissimi babbi e mamme con i bambini, i protagonisti più entusiasti della scorsa edizione: tutti insieme affronteranno un percorso di tre chilometri, con partenza e arrivo in Piazza Duomo, che si snoderà lungo via Mengoni, Via S. Margherita, Piazza Scala, Meda, Corso Matteotti, Piazza San Babila e Corso Vittorio Emanuele. E anche se non ci saranno renne e slitte a trainare i partecipanti, non serve essere sportivi per partecipare alla corsa che sarà a passo libero. Quello che conta è indossare l'uniforme natalizia consegnata al momento dell'iscrizione prima di arrivare al ritrovo all'ombra della Madonnina, diffondendo così l'atmosfera di festa anche nelle zone periferiche della città. Nel corso della giornata si alterneranno momenti di intrattenimento: dalle 14 alle 15 il cast del «The Christmas Show» - al teatro Smeraldo fino al 26 dicembre - sarà in piazza per una versione speciale dello spettacolo, mentre dalle 15.30 canti Gospel. Nei ristori, inoltre, il tradizionale panettone sarà in buona compagnia con cioccolato e vin brulè.