In corsa la madre di Dj Francesco

Guida la lista civica «La tua Milano». Ma quel sms sul telefonino, «vai mamma che spacchi!», non vuole che diventi il leit motiv della sua campagna elettorale. Eppure, l’autore del messaggio gli garantirebbe qualche voto in più, magari tra gli habitué delle discoteche: infatti, è firmato «dj Francesco» proprio quello dell’Isola dei Famosi. Rosaria Longoni, capolista di «La tua Milano» è sua mamma e più delle parentale vuol parlare dei progetti per la città, «in primis il volontariato e la solidarietà che non possono essere monopolio esclusivo delle associazioni private». Impegno diretto e attivo, dice Longoni, «del Comune che deve fare la sua parte ed essere sempre più la “casa dei cittadini“, di tutti i cittadini e, a maggior ragione, di quelli più bisognosi». Parole di un’insegnante di storia dell’arte - sua la statua di Gino Bartali al Ghisallo - che ha speso tempo insieme a Fratel Ettore nel sostegno verso gli emarginati e che, adesso, si occupa come vicepresidente dell’Asva di malati di Aids. Impegno sociale declinato anche da Maurizio Cereghini, candidato cattolico, e da Antonio Sorropago, funzionario Inps, che propone «una sorta di “posteria” in ogni zona di Milano, dove ai cittadini siano forniti servizi utili, internet compreso, a prezzi controllati dall’amministrazione comunale». Tra gli altri candidati a Palazzo Marino c’è anche un giovane studente della Cattolica, Claudio Meoli, che si occupa di terapia assistita con animale (Pet-Therapy) per minori dai tre ai sei anni.