Corsa a tre per la guida dell'Antitrust

Sono tre i nomi che circolano per il futuro presidente dell’Antitrust. Dopo la designazione di Antonio Catricalà all’Authority per l’Energia, il posto rimarrà presto vacante. L’idea sembra essere quella di individuare un alto profilo giuridico, come è stato anche per gli altri past president Giuseppe Tesauro e Giuliano Amato. Per questo uno dei nomi più accreditati è quello di Enzo Moavero Milanesi, magistrato nel Tribunale di primo grado della Corte di giustizia europea del Lussemburgo, 56 anni, studioso italiano con rara esperienza comunitaria alle spalle. Come quella di Antonio Tizzano, 70 anni, giudice della Corte europea presso la quale ha svolto fino al 2006 il ruolo di avvocato generale. Chiude il cerchio l’ipotesi diplomatica: quella di Giampiero Massolo (nella foto), 56 anni, apprezzato da tutti gli ultimi governi di destra come di sinistra, oggi segretario generale del ministero degli Esteri.