Le corse delle quadrighe torneranno al Circo Massimo

Tornano a Roma le corse delle quadrighe. Appuntamento per l’autunno 2009 quando, sorpintendenze e Campidoglio permettendo, si svolgeranno tre giorni di gare all’interno di una manifestazione che coinvolga tutta la città. Il progetto è della Società «VadisalMaximo», il cui responsabile, Franco Calò, spiega: «La manifestazione prevede una durata di 3 giorni a partire dal 17 ottobre, data in cui la corsa si svolgeva ai tempi dell’Impero Romano, e mira a coinvolgere aurighi provenienti da tutto il mondo. Nelle principali piazze di Roma - spiega Calò- saranno ricreati angoli dell’antica Caput mundi utilizzando le scenografie di film in giacenza presso Cinecittà. Secondo il nostro progetto di sistemazione dell’area, il Circo Massimo avrà una capienza di 35mila persone. Per questo è prevista l’installazione di diversi mega-schermi in aree esterne per assistere alle corse». Il progetto di ripristino dell’antico «circuito» prevede: tribune con uscite di sicurezza, una banchina, la pista, il palco, posto al centro della struttura a forma di ellissi, un fossato e, all’esterno, le scuderie. I soggetti necessari alla gestione dell’evento sportivo sono Cinecittà, per i costumi e le scenografie, il Comune, per la logistica e le organizzazioni ippiche, per i cavalli e l’addestramento dei piloti in gonnellino. È prevista anche una sorta di personal trainer ippico che insegni ai partecipanti a guidare il veicolo a quattro cavalli. L’iniziativa, paradossalmente, si svolge già con successo all’estero, a Parigi, a Berlino e a Svistov, in Bulgaria. In Italia invece, fa notare Franco Calò, far rivivere questa manifestazione nel suo luogo naturale «è complicato».