Corsi per lavoratori in mobilità

Per i lavoratori lombardi che ne faranno richiesta è in arrivo un «voucher» formativo individuale del valore massimo di 1.290 euro. Il buono, messo a disposizione da Regione Lombardia, consentirà la partecipazione ai corsi di formazione inseriti nei cataloghi regionali, selezionati tra le proposte degli enti di formazione che operano a livello regionale e provinciale. L'iniziativa è rivolta a tutti i lavoratori lombardi occupati in aziende private e pubbliche, in mobilità e in cassa integrazione che inoltreranno domanda da oggi e fino al 19 febbraio 2007. «Con quest'azione - ha commentato l'assessore alla Formazione, Istruzione e Lavoro, Gianni Rossoni - il Pirellone prosegue nel percorso di valorizzazione del capitale umano che da sempre caratterizza la sua azione di governo, attraverso il sostegno, da un lato, della crescita personale dei lavoratori e, dall'altro, dello sviluppo competitivo per le imprese». Arrivato alla sua seconda edizione, il sistema di formazione a scelta individuale tramite l'utilizzo del voucher, «consente di dare - ha proseguito Rossoni - una risposta concreta alle esigenze di aggiornamento e di ampliamento delle competenze professionali di cui il lavoratore ha bisogno. Il coinvolgimento della propria azienda non serve: si ha diritto al voucher in quanto persone e lavoratori che vivono o lavorano in Lombardia». L'investimento della Regione è salito, dai 2,5 milioni di euro dello scorso anno, agli oltre sette per i corsi 2006/2007. Il buono coprirà una quota pari all'80% del costo del corso e il lavoratore è tenuto a frequentare almeno il 75% del monte ore. I corsi, che hanno durata minima di 16 ore e massima di 120, partiranno scaglionati dal 18 settembre al 28 febbraio.