Corsi di trekking, judo e vela per diventare dei veri attori

Il regista Sergio Maifredi sta realizzando anche in Liguria il progetto artistico del circuito nazionale «Teatri possibili»

Per chi ama il teatro, ma anche per chi vuole soltanto imparare a vivere meglio il proprio ruolo sociale. Per chi è attore e per chi non lo sarà mai. Per tutti quelli che, nella vita, vogliono essere protagonisti e non solo comparse. Quanti sono i «teatri possibili» in Liguria? Moltissimi secondo Sergio Maifredi, giovane e affermato regista, che dopo aver contribuito al decollo del teatro della Tosse dove è stato per tanti anni vicedirettore, adesso si ritrova impegnato in una nuova coinvolgente sfida. «Insieme con Corrado D’Elia e Jurij Ferrini stiamo lanciando anche in Liguria il progetto “Teatri Possibili” - spiega Maifredi -, si tratta di una grande comunità artistica che esiste già da qualche anno, un movimento aggregativo che ha come scopo la produzione, la diffusione del teatro, la gestione di eventi e manifestazioni teatrali, la formazione di artisti e di un nuovo pubblico». Ideatore e fondatore di «Teatri Possibili» è l’attore e regista Corrado d'Elia che l’ha creata come associazione culturale a Milano nel 1996. Dal 2002 l’associazione si trasforma in Circuito Teatrale Indipendente, con le sedi di Milano, Roma, Ancona, Bellinzona, Firenze, L'Aquila, Legnano, Locarno, Lugano, Monza, Rovereto, Trento e Verona. E adesso anche Genova si è inserita nel network nazionale, importandone la collaudata formula. «Il progetto si svilupperà in ogni provincia ligure - precisa Maifredi -: lo scopo è quello di avvicinare le persone al teatro, siano essi attori già formati che vogliono frequentare un corso di specializzazione, siano giovani alle prese con i primi provini da preparare. Ma anche chi vuole acquistare in sicurezza, magari perché di professione fa l’avvocato, può avere la possibilità, seguendo i nostri corsi, di imparare qualcosa di più». «Teatri Possibili Liguria» ha già in programma due seminari che si svolgeranno a Finale Ligure dal 2 all’8 e dal 9 al 15 settembre: si tratta delle prime attività della sede ligure dell’associazione che sta cercando spazi e collaborazioni con gli enti locali delle altre province. «A Genova avremo una sede nel centro storico - spiega Maifredi -, mentre nell’estremo ponente siamo in bilico tra Sanremo e Ventimiglia». Intanto a Finale si danno appuntamento nomi importanti della drammaturgia e della regia contemporanee. I corsi prevedono anche lezioni di judo, per sviluppare la capacità di contatto fisico, essenziali per ogni attore, lezioni di vela (in grado di sviluppare l’affiatamento, la capacità di fare team, necessari in ogni compagnia) e di trekking per imparare a conoscere profondamente il proprio territorio. Non mancherà una escursione con guida naturalistica ed una visita a una grotta del finalese. I docenti sono, oltre a Sergio Maifredi che interviene in qualità di docente guida, anche il musicista Bruno Coli, l’attrice Mariella Speranza, ed Ernesto Mangiarotti, discipline orientali, maestro 3 dan di Judo. Infine, tra tutti i giovani che avrenno frequantato i corsi verrà scelto l’attor giovane per la produzione di «Vero West», di Sam Shepard, con la regia di Maifredi e con Ferrini protagonista.
Teatri Possibili è anche una grande Comunità virtuale. Il portale www.teatripossibili.it, tra i siti di teatro più visitati in Italia (oltre 75.000 iscritti alla newsletter, 2.700.000 pagine viste nell'ultimo anno, 7.400 pagine viste al giorno di media), raccoglie e diffonde le informazioni delle varie sedi, ospita un forum di discussione comune e offre anche a chi non appartiene alla comunità un servizio gratuito e aggiornato sui casting di teatro, cinema e pubblicità.
Email: liguria@teatripossibili.org