Corsie gialle, in un giorno 1600 multe

Altro che «buco» dell’Amt. I «francesi» guardano la stampante che sputa fuori i primi tabulati delle multe e gongolano. Prendono la calcolatrice e rifanno di conto due o tre volte. Sembrano troppi tutti quegli zeri, eppure è così. In un solo giorno l’azienda può mettere a bilancio 112mila euro, alla voce «avere» naturalmente. E tutto questo grazie a due soli occhi elettronici pronti a cogliere sul fatto motociclisti e automobilisti indisciplinati. Le telecamere puntate sulle corsie gialle di via Tolemaide e via Archimede sono state attivate 1600 volte in ventiquattro ore. Pronti, via, e i genovesi non rispettano neppure l’ultimatum di Amt, non si spaventano neppure di fronte alla minaccia di multe salate (...)
SEGUE A PAGINA 48