Corsie gialle: guerra aperta degli abitanti

Tenta di avvelenare la fidanzata

versandole l’acido nell’acqua
Botte, danneggiamenti all’auto, biancheria intima tagliata con le forbici, e poi acido muriatico versato nell'acqua da bere: sono le violenze messe in atto da un trentenne del ponente ligure contro l'ex fidanzata, una giovane donna genovese, che alla fine lo ha denunciato alla polizia. Per l'uomo, dopo le indagini degli agenti del commissariato di Cornigliano è scattato un provvedimento del giudice che gli impedisce di allontanarsi dal comune di residenza. Un giorno rientrando a casa la donna si è accorta che i suoi vestiti e la sua biancheria erano stati tagliati a colpi di forbice. Impressionata da quel gesto, ha deciso di prendere un tranquillante ma appena ha bevuto da una bottiglia lasciata sul comodino ha provato un forte bruciore in bocca ed ha sputato il liquido.