Corsie gialle, Praticò mette Tursi alle strette

Il consigliere comunale Aldo Praticò (An) continua la sua battaglia contro le corsie gialle a San Fruttuoso. In un primo tempo sembrava che Palazzo Tursi non intendesse sentire ragioni a questo proposito, poi la posizione si è ammorbidita. «La politica del Comune punta a favorire l’uso dei mezzi pubblici - ha detto il sindaco Pericu - ma occorre tenere conto della conformazione della città. Un gruppo di tecnici di Amt e Comune sta verificando il funzionamento delle corsie riservate. Già da domani ci saranno i primi risultati e ci si potrà confrontare con le realtà sul territorio».
«Oggi stesso ho dato mandato all’avvocato Daniele Tosanotti di verificare, attraverso una perizia tecnica da depositare in Tribunale, il rispetto di quanto sia l’articolo 36 del Nuovo Codice della Strada che la direttiva del Ministero dei Lavori Pubblici, prevedono - insiste Praticò - L’articolo 36, in particolare, prevede l’obbligo, per i Comuni con più di 30 mila abitanti, di dotarsi di Piano Henerale del Traffico Urbano e la direttiva per la redazione, adozione ed attuazione dei Piani Urbani del Traffico emanata dal Ministero dei Lavori Pubblici, tra i suoi parametri, fissa, come limite minimo, in almeno 25 passaggi nella frazione oraria dei mezzi pubblici».