Corsini «Il Comune sta rimediando all’eccessiva tolleranza del passato»

«L’amministrazione comunale di Roma non abbandonerà l’idroscalo tant’è che il progetto rimane quello di realizzare un Parco fluviale, come del resto era già da tempo in programma. Stiamo solo rimediando a quella tolleranza cieca ed ipocrita che ha permesso il consolidarsi di questo pericoloso degrado sociale prima che ambientale». Così l’assessore capitolino all’urbanistica Marco Corsini, durante l’intervento di abbattimento delle prime 30 tra baracche e manufatti vari all’idroscalo di Ostia. «Quello che stiamo realizzando oggi - sottolinea Corsini - è uno sforzo imponente e rappresenta un risultato in termini di sicurezza, di rispetto per il territorio e di riqualificazione urbanistica che l’amministrazione vuole fare. È importante tra l’altro - aggiunge - che come promesso dal sindaco Alemanno ieri, che le persone che vi abitavano e avevano i requisiti per ottenere una abitazione abbiano potuto già oggi essere prima assistite e poi trasferite nei residence in attesa di una sistemazione abitativa definitiva».
«Il Pdl plaude all’azione del primo cittadino e rivolge un sentito ringraziamento al personale delle Forze dell’ordine, della Protezione Civile e agli operatori sanitari per aver svolto un compito delicato con umanità e professionalità» afferma il deputato del Pdl e coordinatore del partito di Roma, Gianni Sammarco. «Le operazioni in corso all’Idroscalo - aggiunge - sono necessarie per ripristinare un livello accettabile di sicurezza e decoro, soprattutto sono volte alla tutela degli stessi abitanti della zona. Il lavoro delle forze dell’ordine e l’impegno del sindaco Alemanno andrebbero supportati da tutte le forze politiche. Trovo al contrario pericoloso e strumentale solleticare la pancia di persone che vivono in particolari condizioni sociali».