Un corso della Face per la formazione

Nel quadro del programma «Comunicazione e sensibilizzazione sulla rete Natura 2000 - Caccia durevole», lanciato nel maggio scorso dalla Commissione europea, sta per inserirsi il progetto della Face «Promozione della rete Natura 2000 presso gli utilizzatori, in particolare i cacciatori», in collaborazione con l'organizzazione europea dei proprietari rurali Elo e con la partecipazione di BirdLife International. Scopo primario dell'importante iniziativa di formazione, è quello di assicurare un'incentivazione alla gestione dei siti Natura 2000 nonché all'utilizzo sostenibile delle risorse naturali in generale, ragione per cui soggetto privilegiato ne saranno i cacciatori; ulteriore scopo, sarà quello di favorire un avvicinamento di vedute e atteggiamenti in proposito tra i diversi attori in gioco, per una buona gestione possibilmente condivisa.
La Face si occuperà dunque di formare una sorta di corrispondenti nazionali nei vari Paesi aderenti alla Federazione, che potranno poi svolgere un ruolo di autentici ambasciatori di Natura 2000 nei rispettivi Stati, incontrando volta a volta le istituzioni, le associazioni venatorie, agricole e ambientaliste nonché qualunque altro soggetto coinvolto nella gestione di Sic e Zps.
Una società esterna sarà incaricata di preparare i materiali e i programmi di comunicazione per i candidati (segnalati dalle rispettive organizzazioni venatorie nazionali) che, dopo valutazione d'idoneità da parte della Face, parteciperanno a una serie di eventi (un atelier europeo a Bruxelles, tavole rotonde, visite sul terreno, dibattiti) predisponendosi così a far comprendere quanto l'attività venatoria possa essere importante strumento di gestione e conservazione della biodiversità, sia all'interno sia all'esterno di tali siti.
Il programma completo dell'iniziativa sarà presentato ufficialmente a Bruxelles nella riunione del comitato di direzione Face del 4 marzo prossimo.