Corso Firenze, Aster ripara. La segnalazione parte in tv

Sono bastati pochi minuti a Mauro Cavelli, presidente di Aster, per fornire risposta ad un cittadino che qualche sera fa si era rivolto alla trasmissione di Telegenova «Cara Franca e caro Massimiliano vi scrivo» chiedendo che qualcuno si interessasse della situazione del Rio Sant’Anna in corso Firenze. La trasmissione condotta da Franca Brignola e Massimiliano Lussana è terminata pochi minuti prima delle 20 ma già alle 20.11 il cellulare del caporedattore genovese del «Giornale» squillava. Dall’altra parte del telefono c’era proprio Mauro Cavelli che voleva fornire risposta al problema. «State tranquilli che ce ne occupiamo, sappiamo di che problema si tratta» ha detto il presidente di Aster ai due conduttori. Ieri mattina un gruppo di tecnici dell’azienda che gestisce gli interventi manutentivi in città, era in corso Firenze per il dovuto sopralluogo. L’intervento partirà lunedì: si tratterà di ricostruire la volta in muratura sotto cui scorre il Rio. I cantieri dureranno trenta giorni e la spesa sarà di qualche decina di migliaia di euro.
Intanto, Mauro Cavelli ha preferito non replicare alle accuse che il consigliere del Pd in municipio Centro est ed ex presidente dello stesso municipio ha fatto (le dichiarazioni di Bellezza le trovate nell’articolo di Franco Crosiglia qui a fianco) in cui l’esponente del Pd ha parlato di una società che non funziona: «Io faccio il tecnico e ai politici preferisco non rispondere - ha detto Cavelli-. Lui parla di 400 euro a piastrella? Se queste fossero le cifre farebbe bene a portare i nostri registri davanti alla Corte dei Conti». Sui bilanci di Aster si è voluto soffermare ancora il presidente: «Abbiamo chiuso in utile l’anno passato e la nostra azienda ha speso in rappresentanza neanche 2.000 euro».