Via al corso per maggiordomi

Servire la cena in maniera impeccabile e far luccicare le maniglie. Partiranno a breve a Milano le lezioni di bon ton, per diventare gli “angeli” di ville, castelli e hotel di lusso<br />

Impeccabile, come il fedelissimo French della serie tv “Tre nipoti e un maggiordomo” . O divertente come Fabrizio Cimmino, che ha lasciato temporaneamente alle cure di altri casa Savoia, per trasferirsi in quella del Grande Fratello 6. Qualunque sia il modello a cui ci si ispira, partirà a brevissimo anche a Milano un Corso per Maggiordomi. Proprio in città è nata ieri la prima Associazione italiana maggiordomi, formata da professionisti di vari settori e senza fine di lucro. L’obiettivo dichiarato: rivalutare anche in Italia la figura e la professione del “Butler”. Oltre a fornire attività di formazione e consulenza sui problemi della categoria, l’associazione promuoverà incontri a tema, corsi di aggiornamento per gli associati e di “bon ton” per le new entry. Quella del maggiordomo, assicurano i promotori, “è una figura professionale che si sta diffondendo ovunque ed è sempre più richiesta all’interno di case private, ma anche per eventi, vacanze, sulle navi o negli hotel più lussuosi”. Basta dare un’occhiata agli annunci di lavoro in città per scoprire che sono tante le famiglie alla ricerca di maggiordomi in ville o grandi appartamenti. Tra i requisiti più richiesti: coordinare e supervisionare il personale in servizio, servire i pasti, controllare le spese per la gestione della casa, disporre l’acquisto e l’immagazzinamento dei prodotti di uso domestico. Sono necessari cortesia, affidabilità, discrezione, capacità di organizzazione. “Astenersi perditempo”. Leggi: i candidati privi dei requisiti professionali. Gli stipendi sono alti, ma anche le pretese dei titolari. Ecco perché tra le prime attività della nuova associazione c’è la promozione di un corso, che prevede una parte teorica e una tecnica da svolgere presso i prestigiosi alberghi Town House.