«Corte Costituzionale oltre i suoi poteri»

Istanbul. Clima di grande incertezza nell’Akp, il partito islamico-moderato per la Giustizia e lo Sviluppo al governo in Turchia, dopo che la settimana scorsa, con 9 voti favorevoli e solo 2 contrari, la Corte costituzionale ha annullato le legge che liberalizzava l’uso del velo islamico nelle università turche. Ieri nel suo consueto discorso del martedì, il premier Recep Tayyip Erdogan ha lanciato un duro messaggio alla Corte costituzionale turca, dicendo che la Suprema corte ha usurpato i poteri parlamentari respingendo la legge sul velo nelle università. Ha aggiunto che nessuna autorità può intervenire nelle decisioni prese dal Parlamento, sottolineando che il provvedimento rischia di destabilizzare la legge democratica in Turchia.