«La Corte sbaglia sull’ufficio stampa»

L’Ordine dei giornalisti della Lombardia ha espresso la propria solidarietà all’Ufficio stampa del Comune di Milano, coinvolto nell’indagine promossa dalla Corte i dei conti sui 91 consulenti assunti dal sindaco dal 2006 a oggi. Nell’indagine risultano coinvolti 21 addetti dell’ufficio stampa, 8 dei quali, segnala la Corte, «non iscritti ad albi professionali». Ma l’Ordine smentisce: 20 sono iscritti agli albi professionisti, praticanti e pubblicisti della Lombardia e uno all’Ordine di Catanzaro.