Da Cortina all'Alta Badia via libera sulle Dolomiti

Dal 6 dicembre aperti 800 km di piste, il doppio dell'anno scorso. E si potrà «surfare» fra le valli

12 valli, 450 impianti di risalita, 1200 km di pista (di cui 1160 con innevamento garantito), 320 gatti delle nevi e 30 snowpark in oltre 50 località alpine. Ancora: 70 milioni di euro di investimenti in nuovi impianti di risalita e nell'ammodernamento di piste, di cui 12 milioni nei sistemi di innevamento programmato, a garanzia della sciabilità in caso di scarsa presenza di neve naturale.

Inizia la stagione di Dolomiti Superski, il carosello sciistico più grande del mondo, di cui fanno parte i comprensori di Cortina d'Ampezzo, Kronplatz Plan de Corones, Alta Badia, Val Gardena e Alpe di Siusi, Val di Fassa e Carezza, Arabba e Marmolada, Tre Cime, Val di Fiemme Obereggen, San Martino di Castrozza e Passo Rolle, Valle Isarco, Civetta, Alpe Lusia e San Pellegrino. Dal 6 dicembre saranno aperti 800 km di piste quasi il doppio dello scorso anno nello stesso periodo. Ad oggi si può già sciare in oltre 10 zone (aggiornamenti in tempo reale sulle aperture di impianti e piste su www.dolomitisuperski.com/it/live-info/impianti-aperti), mentre il Sellaronda sarà disponibile dal 6 dicembre all'8 aprile 2018 e il Giro della Grande Guerra dal 26 dicembre al 18 marzo 2018. Certo, grazie ai nuovi collegamenti e a Skisafari Dolomiti, si può «surfare» anche da una valle all'altra, scoprendo così la vastità del territorio Patrimonio Unesco, oppure si possono raggiungere le Dolomiti per assistere a grandi eventi sportivi, come il Tour de Ski, la Coppa del Mondo di sci nordico e di biathlon. E proprio per programmare le giornate sugli sci, Dolomiti Superski presenta la rinnovata app 3D Superski, che fornisce le informazioni sul territorio, lo status degli impianti di risalita, il meteo e le webcam delle 12 valli, le cartine sciistiche tridimensionali e il grado di difficoltà delle piste, la sezione per l'acquisto online dello skipass e il navigatore Ski Planner per lasciandosi guidare da pista a pista, da località a località.

A proposito di skipass, torna l'offerta a prezzo zero per i bambini fino a 8 anni, cui si aggiunge quella stagionale a prezzo zero sempre per i bimbi fino a 8 anni (se acquistato insieme allo stagionale di un genitore, che costa 800 euro in prevendita fino al 24 dicembre). Ancora: lo skipass junior è scontato del 30%, oltre alle offerte speciali Dolomiti Super Première (un giorno di hotel e skipass in omaggio da 4 giorni prenotati in poi fino al 23 dicembre) e Dolomiti Super Sun (una giornata in hotel e skipass in omaggio prenotando 7 giorni dal 17 marzo fino al termine della stagione). Valle Silver, invece, è una tipologia di skipass, che permette di sciare a 212 euro in prestagione, 238 euro nella media e 265 euro in alta stagione, per 6 giorni consecutivi nelle quattro zone sciistiche Val di Fassa/Carezza, Val di Fiemme/Obereggen, San Martino di Castrozza/Passo Rolle e Alpe Lusia/San Pellegrino, quindi su ben 390 km di piste.

In alternativa, se volete provare alcune piste internazionali, le tappe consigliate sono Jackson Hole negli Stati Uniti, Niseko, Furano e Sapporo in Giappone, e persino la provincia di Bamyan, in Afghanistan, dove si scia come un tempo, senza impianti di risalita. Vi serviranno solo biglietto aereo e una valigia capiente, ma soprattutto i vostri inseparabili sci.