Cortina Winter Polo, Audi Polo Gold Cup Circuit 2011

Dal 20 al 26 febbraio sul Lago di Misurina, nel territorio di Auronzo di Cadore, è di scena il tradizionale appuntamento con il polo sulla neve e sui ghiacci. Glamour e mondanità assicurati

Alcune parole chiave descrivono perfettamente l’appuntamento ampezzano con il polo: montagne, neve, sport, tecnica, spettacolo, glamour, eccellenza, internazionalità. Un attesissimo evento che si ripete ogni anno sulle Dolomiti, patrimonio dell’Umanità. A Cortina il polo sulla neve si gioca da oltre vent’anni. La prima edizione fu giocata sul Lago di Landro nel 1989.

Con l’imponenza dei loro tremila metri di altezza, il monte Sorapis, le Tre Cime del Lavaredo e il monte Cristallo circondano il lago ghiacciato di Misurina (comune di Auronzo di Cadore quota 1800 metri) e costituiscono il palcoscenico e la cornice di gioco della Cortina Winter Polo (hp 12/15).

Nell’ultima settimana di febbraio si gioca sulla superficie del lago innevata e adeguatamente preparata con l’ausilio dei gatti delle nevi, con temperature che possono arrivare durante la notte anche a oltre venti gradi sotto lo zero.

La tappa di Cortina d’Ampezzo è solo la prima dell’Audi Polo Gold Cup Circuit 2011, il prestigioso circuito che da anni è il must dell’attività del polo in Italia e che con il suo essere itinerante ha toccato negli anni località e club che sono parte dell’icona “grande polo” in Italia (tra queste Porto Cervo, Villa a Sesta, l’Argentario).

Tre gli appuntamenti in calendario, con altrettanti tornei di alto goal di handicap (gioco d’elite): Cortina d’Ampezzo, Forte dei Marmi (21-25 aprile), ospite nel week-end di Pasqua della celebrata spiaggia del bagno Costanza, e Roma (27 giugno-3 luglio), con lo storico “polo pitch” del Roma Polo Club, e le sue partite in notturna.

Con l’inserimento del torneo-novità di Forte dei Marmi si allarga la gamma delle possibili attività di gioco: a neve e erba (il peculiare terreno di gioco di questo sport) si aggiunge infatti anche la meno diffusa formula del “beach polo” (gioco sulla spiaggia) che per la prima volta viene inserito nel circuito.

Il polo, si sa, lega tradizionalmente i suoi tornei e la propria attività di gioco a location di eccellenza (i nomi che più facilmente vengono alla mente per l’Europa sono quelli di St. Tropez, Deauville e Chantilly in Francia, Cowdray Park in Inghilterra e Soto Grande in Spagna…) ma certamente il tris di sedi giocato quest’anno dall’organizzazione dell’Audi Gold Cup Circuit non può lasciare indifferenti patron (i capitani ed armatori delle squadre) e giocatori, che sanno bene quale ruolo giochino il Made in Italy e l’eccellenza in questa organizzazione.

Sono stato coinvolto nell’organizzazione del polo sulla neve a Cortina sin dal suo esordio sul Lago di Landro - spiega Claudio Giorgiutti, Presidente dei tornei e responsabile tecnico dell’evento - e all’epoca non avrei certo immaginato che quella prima iniziativa, nata dalla passione di alcuni amici romani fanatici del polo e dall’entusiasmo del patron dell’Hotel de la Poste - si sarebbe trasformata in una sfida di altissimo livello internazionale quale è attualmente.

Con oltre vent’anni di storia alle spalle, la Cortina Winter Polo è diventata, con la più anziana St. Moritz, la realtà più consolidata di polo sulla neve nel mondo…”.

Eleonora Origgi
Redazione www.ilportaledelcavallo.it