Cortona, un weekend tra opere d’arte corsi di cucina e dimore di charme

Ci si può trovare in un raffinato Relais et Châteaux e sentirsi a casa, anzi come in famiglia, in uno dei più begli angoli di campagna toscana, la Valdichiana, con Cortona abbarbicata di fronte e sullo sfondo Montepulciano che fuma all'orizzonte insieme alla sagoma inconfondibile del Monte Amiata.
Succede al Falconiere, seicentesca dimora toscana immersa nel verde, appartenuta al poeta giocoso Antonio Guadagnali, alla quale i proprietari Silvia e Riccardo Baracchi e il figlio Benedetto hanno saputo trasferire il grande amore che nutrono per la propria terra. Riccardo produce vini pregiati, tra i quali spiccano il Trebbiano fermentato all'antica, il metodo classico prodotto con i lieviti e l'Ardito, che unisce la dolcezza dello Syrah alla forza del Cabernet, vino da accompagnare a grandi carni, formaggi e cacciagione. I nomi dei vini derivano dalla sua grande passione di falconiere e non mancherà di farvi conoscere Lilla, il falcone «domestico» che lo accompagna sempre a caccia dandogli grandi soddisfazioni. «E sì che il Trebbiano non lo volevano più coltivare in Toscana, meno male mi sono attenuto alla tradizione della mia famiglia che produce vino dal 1860…» Un successo. Ventidue ettari di filari curati a mano in un rapporto simbiotico con la vite e raccolte successive, perché ogni livello di maturazione degli acini dà prodotti diversi. E se andate a trovarlo, non potete non assaggiare il suo Vin Santo.
Silvia una stella Michelin organizza corsi seguitissimi da italiani e americani in una grande cucina con vista sui colli e Cortona. I pici fatti ovviamente a mano, i piatti della tradizione toscana come la chianina e il piccione con il cioccolato, ma anche il pesce e i corsi a tema, come il «Giardino commestibile» (fiori ed erbette aromatiche) sono numerosi. Il suo stile squisitamente toscano sa colorire con la simpatia e il sorriso qualsiasi momento di vita, anche il più semplice.
Quando Silvia cucina racconta: la sua passione e la sua creatività ma anche vere e proprie storie che scrive nei menù rendendoli ognuno un viaggio nel gusto e nella fantasia.
L'ultima avventura: la realizzazione di piatti che utilizzano aromi, essenze e liquori della storica Officina Profumo Farmaceutica Santa Maria Novella cercando sempre l'equilibrio che premia la materia prima, esaltandola con delicatezza. Ma anche cocktail fantasiosi e nuovi corsi nella sua cucina con vista. La scelta naturalmente non è casuale, ma in linea con la Thesan Etruscan Spa del Relais che adotta i prodotti della storica officina. Un anno importante il 2012 per questa «istituzione» del benessere fiorentino che compie ben 400 anni. Così sono nati rituali che hanno al centro i principi benefici della natura come il Benessere alla mimosa: una delicata esfoliazione sul corpo a base di polvere e olio caldo di mimosa seguita da un massaggio rigenerante viso corpo per ottenere una pelle più distesa e vellutata.Lavanda, cipressso, iris, olio e vino sono altri grandi protagonisti di trattamenti antiage, disintossicanti e rilassanti così come i due nuovi rituali celebrativi per i 400 anni dell'Officina: Ottone e Porcellana, il primo ispirato al Nord Europa e il secondo all'estremo Oriente che prevedono massaggi con sfere abbinati a oli e profumi. Le mimose e i fiori raccolti nei campi, polveri antiche come quella a base di acqua di lupini per sbiancare «le carni»: il mondo che si apre in questa spa è un viaggio avvolgente e, per alcuni versi, fantastico perché riporta alla semplicità e all'autenticità del passato. Benedetto, figlio di Silvia e Riccardo segue il vino ma ha anche un grande amore per l'olio che l'Azienda Baracchi produce: extra vergine e senza acidità, gustoso con garbo.
Le 22 camere sono nidi di campagna sospesi nel tempo e il ristorante stellato, ricavato in un'antica limonaia, gode di una vista spettacolare sulla Valdichiana.
E poi c'è di fronte Cortona che ha affascinato Frances Mayes, autrice di «Under the tuscan sun» (Sotto il sole della toscana), il libro divenuto poi film che ha sedotto migliaia di americani. Il Festival del Sole (conosciuto in tutto il mondo come Tuscan Sun Festival) è un evento che ogni agosto anima Cortona con musica, danza, arte, letteratura ed enogastronomia. Il nuovo Museo dell'Accademia Etrusca propone reperti unici con allestimenti interessanti (www.cortonamaec.org), i vicoli lastricati, le facciate sporgenti, i palazzi possenti, come il duecentesco palazzo Pretorio in piazza Signorelli, creano un gioco di epoche e stili che si ricompongono con armonia. Con tocchi di delicatezza, come l'Annunciazione del Beato Angelico presso il Museo Diocesano, la grande devozione dei fedeli nel Santuario di Santa Margherita e la pace, palpabile nell'aria, che riempie il cuore nel Convento delle Celle fondato da San Francesco.
Tre pernottamenti con prima colazione, aperitivo di benvenuto, una cooking experience «Il Giardino Commestibile» con liquori, erbe aromatiche e spezie dell'Officina Santa Maria Novella protagonisti di deliziose ricette; visita con guida al Museo del Maec di Cortona e al centro storico, Rituale di benessere Ottone & Porcellana per la coppia: da 725 euro a persona (fino al 30 settembre). Info: Relais Il Falconiere, tel. 0575/612679, www.ilfalconiere.it.