Corus, Csn alza l’offerta

La società siderurgica brasiliana Csn ha alzato a 9,6 miliardi di dollari l’offerta per rilevare la rivale anglo-olandese Corus superando così l’offerta presentata dall’indiana Tata. Companhia Siderurgica Nacional offrirà 515 pence in contanti per ciascun titolo Corus contro i 500 pence per azione messi sul tavolo da Tata che si è trovata costretta ad alzare l’offerta fissata all’inizio a 455 pence. Grazie alle nozze con Corus, sia Csn che Tata darebbero vita al quinto produttore mondiale di acciaio.