Corvette Z06, guidare appiccicati allo schienale

da Le Castellet

Corvette Z06 è la sorella stradale della Corvette C6R che da 5 anni detta legge nella classe GT1 sulle più prestigiose piste del mondo. Il V8 LS7, il 7 litri della Z06, combina una potenza di 512 cv, una coppia di 67 kgm, una velocità di 320 orari e un’accelerazione 0-100 di 3,9 secondi. È una combinazione di tutto rispetto che diventa ancora più «interessante» se si inserisce la variabile prezzo: 82.995 euro.
Abbiamo provata questa Corvette sulle strade del Michigan, quindi sulla pista del Paul Ricard e poi sulle strade e autostrade della Provenza. E la Z06 si è rivelata un mostro di efficienza e godibilità, entusiasmante comunque e ovunque la si utilizzi. In pista, ovviamente, ha potuto esprimere tutto il suo tremendo potenziale: semplicemente travolgente, con il suo V8 che ruggisce poderoso fino a 7mila giri, appiccicando il guidatore allo schienale. La frenata è potente, ma sono soprattutto la nitidezza della risposta allo sterzo e la tenuta alle accelerazioni laterali (oltre 1,4 g con i Goodyear run-on-flat di serie), la stabilità e la controllabilità delle reazioni dinamiche che fanno della Corvette Z06 il nuovo standard di riferimento. In autostrada, a 180 orari, si scopre che il comfort è molto gradevole, incluso quello acustico, e la sensazione di stabilità e sicurezza. Il tocco finale è venuto nell’attraversamento di un paesino della Provenza a 45 orari in sesta marcia: fanno 500 giri di motore, neppure un diesel è capace di procedere liscio e disponibile come questo V8 americano e di riprendere senza uno strappo. La Z06 non è tutta la Corvette, è il picco.
Abbiamo provato anche l’altra novità, l’edizione 2006 della C6, coupé e cabrio, con il V8 6.0 da 405 cv associato al nuovo cambio automatico a 6 marce utilizzabile in modalità sequenziale con levette di selezione sotto il volante. La C6 coupé costa 64.950 euro, la cabrio 74.950.