Corvetto Vigile aggredito, convalidati i due fermi

Convalidati i fermi dei due giovani accusati di aver aggredito un vigile in Corvetto. Ieri il giudice per le indagini preliminari Marina Zelante ha disposto per i due indagati, di 22 e 26 anni, la custodia cautelare in carcere. Sono entrambi accusati dal pubblico ministero Cristiana Roveda di resistenza e lesioni aggravate dall’averle commesse per garantirsi l’impunità e ai danni di un pubblico ufficiale.
Il 26enne risponde inoltre di evasione dagli arresti domiciliari. Nell’ambito dell’interrogatorio di garanzia, ha però negato di aver partecipato all’aggressione. Il 22enne, invece, si è avvalso della facoltà di non rispondere.
I due giovani erano stati fermati la sera di tre giorni fa al termine di un maxi blitz della polizia locale, che si era presentata con 50 agenti nel quartiere. L’aggressione al vigile era scattata al termine di una lite tra un gruppo di italiani e un nordafricano, in difesa del quale era intervenuto il ghisa. Le indagini stanno accertando le cause del diverbio: il controllo dello spaccio sembra una delle ipotesi più accreditate.