Corviale: ai bimbi tanti doni dai biancazzurri

Al posto della scopa un pallone con i colori della Lazio e giochi per i bambini di Corviale. La prima Befana biancoceleste ha fatto tappa nel centro sportivo «Osaka» nel Municipio XV, dove si allena la squadra femminile della Lazio che milita nella serie A2. Il terzino biancoceleste Manuel Bellari, il presidente del Municipio XV, Gianni Paris, e l’autore dell’inno «Vola Lazio vola» Toni Malco hanno consegnato i regali a 50 bambini meno fortunati che vivono in condizioni disagiate tra Corviale e Bravetta, 30 di loro abitavano nel residence sgombrato di recente e 10 arrivano dal vicino campo nomadi. «L’arrivo della Lazio è un’ottima notizia per il territorio - ha spiegato Paris -, lo sport è un veicolo sano di valori nobili. L’allenamento a Corviale della squadra femminile rappresenta un avvicinamento alla normalità per chi vive qui, si abbattono ulteriori pregiudizi su questo quartiere, e andiamo avanti su questa strada». Paris ha ricordato che a breve «sarà inaugurato un palazzetto dello sport». Il calciatore Manuel Bellari ha distribuito giocattoli e ha detto ai bambini, riprendendo il motto della sua squadra, «non mollate mai». «È un dovere e un piacere per me essere qui - ha continuato Bellari -, riconosco di appartenere a una categoria privilegiata ed è giusto aiutare chi non ha avuto tanta fortuna. Fare del bene ti gratifica a livello personale». Il club Lazio calcio femminile ha premiato con tre targhe Gianni Paris, l’assessore allo Sport del Municipio XV, Fabrizio Grossi, e il capo degli Irriducibili Fabrizio Toffolo, per ringraziarli del sostegno alla squadra e al calcio.